S.A.I.

Questa è la sigla con cui viene indicato il Servizio di Accoglienza ed Informazione, attivato dall’ANFFAS presso la sede dell’Associazione, la cui finalità è quella di curare il rapporto con le famiglie ed i loro bisogni o aspettative, sui diritti esigibili e sulle normative vigenti, nel segno dell’ascolto empatico e del sostegno autentico.
Lo si può quindi definire come un luogo in cui:

  1. le famiglie di persone con disabilità sappiano di essere ascoltate;
  2. le istanze della famiglia relative all’accesso al sistema di protezione sociale siano prese in considerazione e non semplicemente rinviate alle istituzioni competenti;
  3. i problemi delle famiglie vengono realmente ascoltati, se possibile risolti, comunque affrontati.

In sintesi, il S.A.I si configura come:

  • Luogo specifico di accoglienza e ascolto per la famiglia
  • Luogo in cui la famiglia deve sentirsi accolta e trovare direttamente o indirettamente risposta ai bisogni espressi

Attività erogate:
Accoglienza: si intende per accoglienza la creazione di un luogo fisico e di relazione che metta la famiglia nella condizione di essere ricevuta e ascoltata. E’ stato quindi creato uno spazio in cui avviare il percorso di presa in carico della famiglia e della persona portatrice di disabilità.
Informazione sui diritti: si intende per informazione sui diritti l’ aggiornamento di notizie, dati e procedure attraverso le quali la famiglia possa accedere ai diritti previsti dalla normativa vigente (nazionale e regionale). Il tutto si concretizza nella disponibilità di materiali informativi (auto-prodotti o prodotti da altre realtà) in modo da facilitare l’accesso ai diritti da parte delle famiglie.
Informazione sulla rete dei servizi sanitari, socio-sanitari ed assistenziali; inoltre presso il S.A.I.? si possono reperire notizie su:

  • tipologia del servizio (natura del servizio, rivolto a chi);
  • ubicazione;
  • modalità di accesso dei servizi operanti nel territorio di riferimento della sede locale.

I commenti sono chiusi