Il centro diurno “L’Aquilone” compie vent’anni

Foto di gruppo - 20 anni del centro L'Aquilone

Circa 20 anni fa, un manipolo di familiari di persone con disabilità, già costituitosi qualche anno prima come ANFFAS – Sezione di Lanciano, diede vita al Centro Diurno “L’Aquilone”, al fine di iniziare concretamente a colmare il vuoto istituzionale e culturale sull’argomento, nonché nei servizi dedicati, che in quegli anni caratterizzava questo territorio. E proprio il 3 novembre 2000, lo inaugurò!!

Da allora, l’Associazione è molto cresciuta e con lei le iniziative, le strutture ed i servizi di cui si è fatta promotrice, grazie ai numerosi Amici che le si sono affiancati: soci, persone con disabilità e loro familiari, sostenitori, volontari, tecnici e molto altro ancora.

Li incontriamo tutti, ogni giorno, nella piccola galleria fotografica che percorre il corridoio nel Centro Diurno ubicato in Zona Industriale a Lanciano o sfogliando il nostro giornalino “L’Aquilone News”!

Alcuni sono ancora qui con noi e continuano a credere nei grandi progetti nati ed in divenire, a partire da questo piccolo angolo di mondo. Altri, per svariate ragioni, hanno intrapreso cammini differenti.

Ad ognuno di loro dedichiamo oggi il nostro pensiero e ringraziamento, perché nessuno passa dal Centro Diurno “L’Aquilone” senza lasciare una traccia o una parte di sé: tutti, ognuno con il proprio stile e la propria personalità, hanno insegnato e donato qualcosa …. molti continuano a farlo; tutti hanno contribuito per far crescere l’umanità, la professionalità, i valori, i sogni ed i progetti che ancora oggi rendono così viva e vivace l’Organizzazione di Volontariato “ANFFAS di Lanciano” ….. molti ci stanno investendo.

Ecco allora che siamo certi di dare voce a tutti loro nell’AUGURARE all’AQUILONE di VOLARE ALTO per almeno altri 20 anni, sopravvivendo a tutti i possibili venti avversi e sapendo sfruttare al meglio le correnti ascensionali della vita, al fine di far alzare gli occhi verso l’alto a chi invece è pensa di incontrare la disabilità portando lo sguardo verso il basso!

I commenti sono chiusi